Senza Titolo

Smarrita
come circondata dal deserto
con le dune di sabbia a farmi compagnia
nessun essere vivente intorno.

Isolata dal resto
eppure sono qui, in mezzo a loro
ma non li sento, non li vedo.

Poi una mano, un’altra mano
un abbraccio e il tuo respiro sul viso

Tutto è capovolto
e in un turbinio di voci
e sensazioni
recupero i miei sensi
sono di nuovo in mezzo a loro
ma ora ci sei tu
il mio appiglio in questa realtà
il mio legame con il resto dell’umanità.


Roberta Carbone

> Puoi leggere altre mie poesie su questo blog oppure su Poetare.it!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.